Il tendone letterario

Alberto Zuccalà

Tiziana, impiccata per condivisione

Tiziana, impiccata per condivisione

Il male ha fascino. Purtroppo conquista così, è il suo mezzo più efficace. Altrimenti, ditemi, chi sceglierebbe il male per il male? Un matto!

Anche la bellezza ne è rivestita. E infatti, all’inizio, male e bene sono indistinguibili, e solo un detaglio poi li differenzia e li fa opposti: nel tempo, la bellezza produce sempre gioia. Il male no, la cancella.

Si sono alzate tante voci intorno alla vicenda di Tiziana. Avevano il tono della compassione, dell’accusa, dell’indignazione, tanto verso di lei, tanto nei riguardi di persone che si sono permesse di giudicarla, usando addirittura parole bruttissime (per cui non mi capacito). In questa babele, qual è il canto degli usignoli e quale quello degli avvoltoi?

Perchè il male ha fascino, lo ripeto, il sangue attira e il rischio più grande in questo momento è quello di favorire il reflusso dell’orrido, contemplarlo, “condividerlo” ancora una volta più che metterlo a tacere per edificare un sentimento di bene per se stessi e per gli altri.

Se nel dire o leggere qualcosa inerente a questa triste storia non abbiamo poi il coraggio di pronunciare a noi stessi le domande, anche esistenziali, che una morte o una storia così inevitabilmente provoca, non resta altro che una distanza inutile tra noi e la vita.

Più che cercarle negli altri, proviamo a fare i conti con le nostre debolezze. E’ probabile che nessuno sia immune. E la speranza c’è, è qui: la ricerca di qualcuno che aiuti a riconoscerle e a superarla è il primo movimento verso quella gioia a cui la bellezza sempre conduce. Pur nella fatica.

Alberto Zuccalà

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti

Alberto Zuccalà

Medico, scrittore, disegnatore, blogger. Autore de “La voce della vita” (Manni) e “La Fede è…?” (Elledici). Ha ideato le “Graforecensioni”: inviti alla lettura attraverso disegni a tema con la trama o il titolo di un libro. Ha curato le illustrazioni per alcuni editori e disegnato per importanti Onlus impegnate in ambito nazionale ed internazionale. Collabora con vari autori nel campo della musica, e coordina “Il tendone”, un blog “a più mani” dedicato gratuitamente a quanti hanno un progetto e abbiano voglia di farlo conoscere.

Utenti online