Il tendone letterario

Alberto Zuccalà

“Voci di Donna”, il Festival per riscoprire la narrazione al femminile

"Voci di Donna", il Festival per riscoprire la narrazione al femminile

Tra i numerosi festival letterari, un fiore all’occhiello è quello novarese intitolato “Voci di donna”. La particolarità dell’evento è tutta nel “coro femminile” di scrittrici nazionali, internazionali e del territorio che, oltre a presentare le loro opere di scrittura, discutono sui temi più diversi. Si tratta di un’occasione unica nel suo genere, in cui, gli appassionati di lettura possono, non solo ascoltare le novità editoriali, ma anche interagire con alcune delle più importanti “penne rosa” che firmano le produzioni editoriali del momento.

Chi non desidera prolungare con l’autore di un libro la sua avventura di lettura? Quanti particolari sono nascosti nelle pagine o nei tratti di un protagonista e sarebbe emozionante approfondirli direttamente la mente che li ha generati in una storia?

La kermesse permette anche questo confronto. E’ un’opportunità per gustare più da vicino le luci e le ombre che accompagnano un libro, il nascosto e il rivelato delle narrazioni.

Quella in corso è la quinta edizione, anticipata dall’incantevole Dacia Maraini lo scorso 30 gennaio presso la Biblioteca civica Negroni, che ha presentato il suo ultimo romanzo “La bambina e il sognatore” (Rizzoli). Il suo arrivo in città ha attirato alla kermesse anche numerosi giovani, curiosi di conoscere proprio attraverso una firma così importante, le radici della nostra letteratura contemporanea.

Il festival “in rosa”, negli ultimi anni, è cresciuto moltissimo, divenendo sempre più partecipato e ricco di appuntamenti che spaziano dalla scrittura alla lettura, fino alla musica, coinvolgendo adulti e bambini, per meglio assaporare le molteplici espressioni del raccontare.

Dal 2 al 24 marzo, Novara ospiterà tanti i nomi preziosi: Clara Sànchez “La meraviglia degli anni imperfetti” (Garzanti), Federico Baccomo con il suo “Woody” (Giunti), unica incursione maschile dell’evento, Federica Bosco “Tutto quello che siamo“ (Mondadori), Caterina Bonvicini “Tutte le donne di” (Garzanti), l’attesissima novarese Maria Paola Colombo, con il suo recente, secondo romanzo “Il bambino magico” (Mondadori), Romana Petri “Le serenate del ciclone” (Neri Pozza), Valentina Diana “Mariti” (Eiunaudi), Lucia Vasini “Nessuno dei due” (Baldini&Castoldi) e numerose altre “voci”.

In un momento stracolmo di tecnologia e sintesi, in cui è perso o cambia il gusto dell’ascolto e del confronto, la riscoperta della narrazione è una strategia insostituibile per non perdere la ricchezza del dialogo tra generazioni ed individui, l’evento “Voci di donna – il Festival della Letteratura Femminile di Novaraaffida alla grazia femminile questa dote propria del genere.

lidia 13 - ROMANA PETRI

11 - MARIA PAOLA COLOMBO 15 - VALENTINA DIANA

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti
Mostra più commenti

Alberto Zuccalà

Medico, scrittore, disegnatore, blogger. Autore de “La voce della vita” (Manni) e “La Fede è…?” (Elledici). Ha ideato le “Graforecensioni”: inviti alla lettura attraverso disegni a tema con la trama o il titolo di un libro. Ha curato le illustrazioni per alcuni editori e disegnato per importanti Onlus impegnate in ambito nazionale ed internazionale. Collabora con vari autori nel campo della musica, e coordina “Il tendone”, un blog “a più mani” dedicato gratuitamente a quanti hanno un progetto e abbiano voglia di farlo conoscere.

Utenti online